Fallout 3

Premessa.

Brevissima. Ho atteso molto prima di scrivere quanto segue in quanto credo fermamente che per giudicare un gioco di questa portata , così vasto e così complesso , sia necessario giocarci a fondo.
Cosa che posso dire di aver fatto e di continuare a fare con immenso piacere , spinto da una semplice e pura passione.

Hype and Go!

Vuoi perché è un gioco Bethesda , vuoi perché è un nuovo Fallout (serie di culto per moltissimi giocatori) questo gioco prima della sua uscita è stato un caso di Hype a volte anche troppo marcato che è stato considerevolmente alimentato dalla Bethesda stessa tramite comunicati , video e un party al lancio che aveva ospiti importati e gruppetti come Foofighters a suonare.
L’hype però è un’arma a doppio taglio perché accresce oltremodo le aspettative di tutti.
Oltretutto c’è da dire che lo stesso Oblivion e prima ancora Morrowind rappresentano per molta gente dei puri capolavori free-roaming e per molti altri solo dei giochi imperfetti e pieni di bug , animazioni scandalose e IA indegne.
Per conto mio considero Oblivion e Morrowind due must-have assoluti per chi ama i videogiochi e in particolare per chi ama gli rpg con libertà d’azione. Detto ciò : questo non mi rende cieco e sono il primo a dire che i difetti in Oblivion c'erano e anche tanti ( e sono quelli sopracitati) .
La amata odiata Bethesda insomma , già di per se molto discussa , si lancia in un’impresa per niente facile , e cioè quella di mettere d’accordo sia i fan dei vecchi fallout , sia quelli dei precedenti elder scrolls.
Impresa riuscita?
No.
No nel senso che , dopo flame inesauribili su certi forum che non menziono , molti ‘vecchi’ ( tra cui contestualmente posso collocare anche me stesso e che quindi non uso con toni dispregiativi :P ) non sono stati soddisfatti e hanno dato voti ( per quello che possono contare ) al limite del ridicolo –diciamo pure il minimo disponibile- mi sono reso conto che , a parte quelli che criticano tanto per il gusto di farlo e sparano giudizi ancora prima dell’uscita , molti sono stati delusi da questo …

Oblivion con le Pistole

Mi duole\fa piacere ammetterlo ma chi aveva paura di un Oblivion versione apocalittica non c’è andato troppo lontano . Le differenze ci sono questo è certo ma : il motore è lo stesso , la mimica dei personaggi anche , il viaggio veloce è identico , L’IA purtroppo anche , le animazioni sono un filo migliorate se le guardi col microscopio atomico ma in buona sostanza anche quelle sono penosamente simili alle controparti medieval-fantasy di Oblivion. Oltretutto è stato mantenuto anche il famoso Vanity Mode ( che io personalmente adoravo nei precedenti giochi ).
Le differenze ci sono e soprattutto a livello di leveling del personaggio , anche se gli S.P.E.C.I.A.L. ricordano direttamente le sette abilità maggiori di Oblivion più che i veri special dei precedenti fallout. In questo gioco oltretutto correre e saltare non corrispondono a livellare trainando le abilità Atletica e Agilità . Le meccaniche di leveling quindi sono un po’ più guidate e più semplici rispetto ad Oblivion.


Universally Acclaimed

Passiamo ora a qualcosa di più concreto e reale delle war sui forum: com’è stato accolto il gioco all’uscita?
Basta dire che ha ottenuto sin da subito un successo mai visto per un videogioco. Sia da critica che da pubblico che lo ha accolto come quel capolavoro annunciato che per molti il gioco rappresentava e che continua a rappresentare ancora oggi.
Si parla di 300 milioni di copie vendute per 4,7 milioni di dollari di incasso nel giro di una sola settimana dal lancio.
Cifre da blockbuster cinematografico che hanno spazzato via –e non è un modo di dire ma a vendite lo ha fatto davvero- i vari Harry Potter , Spider Man 3 e quant’altro.
Il gioco inoltre ancora prima della sua uscita ha ottenuto il best of show alla E3 e recentemente ha vinto il premio Idra al Gamecon 2008


Trama

Questo è un gioco che vi farà immedesimare nel personaggio sin dall’inizio . Infatti lo impersonerete e lo assisterete sin dai primi momenti della sua vita . Assisterete alla vostra nascità ed attribuirete le skill e le stat più importanti sin da neonati. Ciò che assegnerete all’inizio dell’avventura è molto importante e basilare per tutta la durata del gioco , quindi pensateci due volte prima di assegnare questo o quell’altro valore .
Voi impersonate uno dei sopravvissuti alla guerra nucleare contro la Cina avvenuta 200 anni prima ed avete sempre vissuto fino alla maggiore età nel mitico Vault 101 , un rifugio antiatomico la quale porta è stata sigillata e da cui nessuno può uscire. Crescerete in un ambiente normale , con amici e vita normale , avrete un padre , medico che vi seguirà per tutta la vostra fanciullezza , per passare dall’adolescenza .
Il sogno di una vita normale però si infrangerà una mattina quando vostro padre romperà il sogno scappando letteralmente dal Vault. Esatto. Il Vault non è mai stato sigillato , è stato semplicemente deciso di non fare entrare e uscire nessuno e di far vivere all’oscuro di questo tutti i suoi abitanti.
Ma ora vostro padre se ne è andato e voi dovete ritrovarlo .
Ed è così che vi affaccerete in un mondo ostile e devastato . Un mondo pieno di una violenza inaudita , dove i sopravvissuti conducono vite distrutte tra radiazioni , mutanti e spietati Predatori pronti a tutto per un po’ di acqua purificata o qualche oggetto di valore.
E adesso?
E adesso spetta a voi ,signori.
Cercherete vostro padre ? Esplorerete la Zona Contaminata da cima a fondo? Diventerete un violento ladro e assassino , aiuterete la povera gente ed abbraccerete le cause giuste o più semplicemente cercherete la vostra strada tra le rovine di dc?
La scelta è solo ed esclusivamente vostra.


I Mondi virtuali di Bethesda ( a.k.a Capital Wasteland is Coming )

C’è poco da dire se non che l’ambientazione è una delle cose più riuscite di Fallout 3 . La devastazione e la desolazione sono sentimenti comuni per chiunque abbia già avuto il piacere di farsi un giretto per le Wastland di Fallout 3 .
La macroarea principalmente si contraddistingue per due tipi di panorama , quello cittadino , che tenta di riprodurre ( a mio parare abbastanza bene ) una Washington D.C. in fatiscenza ed uno , più vasto che consiste nelle zone limitrofe di D.C.
Abbiamo quindi sterminate campagne e autostrade distrutte che si parano davanti ai nostri occhi , mentre tutto intorno alberi morti fanno da contorno ad un ambiente che definire spiazzante ed inquietante è poco.
Personalmente sono molto stupito da alcuni insediamenti umani , come ad esempio Rivet City , ciò che mi ha colpito di più è ascoltare i racconti degli abitanti che spingono quasi a respirare l’atmosfera , la storia e le motivazioni per cui è nato l’insediamento.
Se c’è una cosa che ha portato veramente la Bethesda alla ribalta nel corso dei tanti anni in cui esiste è la sapienza e l’impegno che ogni volta ci mettono , da molti anni a questa parte ormai , nel ricreare giochi a mondo aperto il più dettagliati e longevi possibile .
L’area di gioco è più piccola di quella di Oblivion ma i dettagli che la distinguono sono invero moltissimi , ed è veramente raro esplorare una location che non abbia in se una piccola storia personale , un motivo di esistere o qualche Random Encounters ( ovvero incontri casuali , che sono una ottantina sparsi per il gioco e rappresentano npc particolari con una mini storia –non quest- annessa ) .
Il giocatore poco attento e frettoloso si farà sicuramente sfuggire molti particolari che rendono unico questo gioco , per questo il consiglio è di giocarselo piano piano , molto piano , godendoselo passo dopo passo con spirito di Esplorazione (c’è anche una perk che fa al caso vostro) .
A questo proposito posso consigliare , per una volta , una guida strategica ufficiale ottimamente realizzata e che vi darà , pagina dopo pagina , l’opportunità di scoprire l’universo di Fallout 3 in ogni suo minimo particolare , dalle location secondarie , agli incontri random per passare dai collectables ( skill books , Nuka Cola Quantum e..quant’altrum :P ).


Prepare for the Future

Passate poche settimane dall’uscita è già stato annunciato l’editor ufficiale per i mod , l’SDK insomma , che si chiama G.E.C.K. ( Garden of Eden Creation Kit ) e tre nuove espansioni ufficiali per il game , previste per i mesi di Gennaio , Febbraio e Marzo.
Mentre scrivo il G.E.C.K. è già stato rilasciato e i modders lo stanno già usando.
Va detto inoltre che anche prima del SDK ufficiale (il G.E.C.K. insomma ) la community di questo gioco si è subito presentata vasta ed attiva oltre ogni più rosea aspettativa : sul sito www.fallout3nexux.com infatti ci sono già più di 80 pagine di mod , skin e quant’altro per customizzare e migliorare la nostra esperienza di gioco.
Tra questo segnalo un primo HD Texture Pack che oltre alle texture ( molto pesanti e in alcuni casi superflue per come la penso io ) migliora molti aspetti del gioco come la mappa , molto più chiara , la descrizione di ogni singolo oggetto e diminuisce inoltre i font di menù e dialoghi .
Essenziale per chi vuole allungare di molto l’avventura è il mod per aumentare il level cap da 20 a 30 o 40 e il Free Play mod che permette di continuare a giocare anche una volta portata a termine .

I Difetti

Fallout 3 non è sicuramente un titolo perfetto , i difetti oggettivi sono – in parte già citati- :

-Scarsa IA dei nemici
-Animazioni orrende
-Texture non sempre all’altezza dei tempi
-Non troppe le quest secondarie
-Dopo un primo sforzo iniziale si rivela eccessivamente facile
- Alcuni bug in puro stile Oblivion ma che comunque si presentano in numero e in gravità nettamente inferiori rispetto al precedente titolo Bethesda
Il resto è solo dato da pereri soggettivi di fan di vecchia guardia , delusi , a ragione dalla pochissima fedeltà con i precedenti capitoli .

In Conclusione.

Indubbiamente uno dei migliori giochi di questo 2008. Vedo solo un titolo che potrebbe essere capace di soffiargli l’ambito Game of the Year Award , e questo titolo è , per la precisione GTA IV.
Bethesda colpisce ancora e , tra le mille discussioni dei vecchi fan che sia aspettavano un Fallout simile ai precedenti e che perciò sono stati indotti a stroncare a priori questo gioco , si aggiudica ancora una volta il benestare ( a mio parere meritato ) di critica e pubblico , per un prodotto di qualità sia artistica che videoludica che dura nel tempo e che , ripeto , va giocato lentamente , assaporando ogni singolo elemento del mondo di gioco.
E’ infine quel capolavoro che ci si aspettava?
Sebbene presenti alcune incertezze e difetti , l’obiettivo è centrato.



Fallout 3 Fallout 3 Reviewed by Luca Lorenzelli on 12/19/2008 Rating: 5
Powered by Blogger.