Duke Nukem ForNever

Ci sono tanti giochi di cui non ho minimamente parlato in questi anni di non-posting , ne ho tralasciati molti validi ed importanti, ma su questo qualche riga la devo scrivere per forza.

Corso accelerato di storia del FPS

La figura di Duke Nukem (o più semplicemente "Il Duca") rappresenta , per i giocatori della mia generazione -classe 1981-, un vero e proprio personaggio di culto.
Il personaggio fù creato dalla software house 3DRealms , al secolo Apogee Software , ora completamente fallita.
Se non si conta la sua presunta prima apparizione avvenuta su Master System nel 1989 con il nome di Dynamite Duke , il brand "Duke Nukem" vero e proprio comincia a prendere forma dal 1991 , con un classico sparatutto 2D di cui fecero un seguito del tutto simile nel 1993 .
Tuttavia il personaggio entrò definitivamente nell'olimpo dei videogiochi con l'unico , indimenticabile e a questo punto direi anche irripetibile capolavoro del 1996 : il celeberrimo Duke Nukem 3D .
Lo shooter in questione ebbe talmente tanto successo che negli anni è diventato uno dei classici indiscussi dei videogiochi. Questo grazie principalmente a due fattori:
uno è sicuramente quello che rappresentava dal punto di vista tecnico ... Il motore grafico BUILD era, per allora, rivoluzionario ... ricordiamo infatti ai lettori che prima di Duke Nukem 3D il massimo del massimo sul campo era ancora il Doom Engine.
Duke Nukem 3D diede , per fare un esempio che sembra banale oggi ma che allora non lo era per niente, la possibilità di muovere col mouse la visuale sopra e sotto e non solo a sinistra e destra.
Il secondo e altrettanto importante motivo è che , al di là del fattore puramente tecnico, ciò che diede spinta al gioco fù semplicemente il personaggio del Duca: un vero tamarro americano tronfio della sua possanza e volutamente stereotipato che allungava soldi alle prostitute purchè shackerassero i loro bei culetti , puppava steroidi , defecava sui boss alieni di fine capitolo ed infarciva tutta l'avventura con le sue frasi poco ortodosse (eheh) , che sono ormai diventate di uso e costume tutti i videogiocatori.
Esattamente l'anno sucessivo (1997) , mentre il mondo ancora si stava finendo di accorgere dell'importanza che avrebbe avuto questo gioco per le opere future, la 3dRealms annunciò quello che doveva esserne il suo seguito ufficiale: Duke Nukem Forever .


Quasi 15 anni.In informatica 15 anni , si sa , sono come 50: nei videogiochi è la stessa identica cosa e forse anche peggio .
Ogni anno , dal 1996 -dal dopo DN3D- abbiamo avuto una crescita tecnica e stilistica direi esponenziale e per certi versi impressionante.
Abbiamo avuto i vari Quake e Half-life in particolare , capolavori che hanno completamente cambiato e condizionato per sempre il modo di fare videogiochi . Quake ha introdotto il vero 3D e i modelli poligonali complessi mentre Half-life ha dimostrato a tutti come si potesse con gli FPS , raccontare una storia quasi cinematografica senza interruzzioni o sequenze di intermezzo (cutscenes) , inserendo per la prima volta eventi scriptati, trama e dialoghi complessi , oltre ad un gameplay , un AI per l'epoca innovativa ed una grafica per allora sensazionale.
Mentre nel mondo dei videogames accadeva di tutto e di piu Duke Nukem Forever continuava ad essere posticipato di anno in anno. Ogni volta usciva qualche screenshot tanto per far sbavare la gente e di anno in anno la sua uscita sembrava sempre più impossibile .
Per avere la storia dettagliata (e travagliata) della sua gestazione cliccate qui: Link .
Insomma: Duke Nukem Forever è divenuto , negli anni , il vaporware per eccellenza della storia dei videogiochi.
Nel 2009 la 3DRealms, dopo aver rilasciato il tutto sommato godibile Prey nel 2006 -annunciato 11 anni prima- arrivò , per mancanza di fondi , all'inevitabile fallimento.
In quel preciso istante, milioni di giocatori in tutto il mondo abbandonarono definitivamente l'ultimo barlume di speranza rimasto di poter mai giocare il seguito del gioco con cui erano cresciuti.

Senonchè arrivò la Gearbox Software che prese la palla al balzo e comprò i diritti del famoso brand tirando fuori dal cappello , in relativamente (troppo)poco tempo un gioco dal titolo...

Duke Nukem Forever
Fail to the King , Baby


Nei lunghi anni di non-sviluppo di DNF , oltre al già citato 'rinascimento videoludico' su grafica e gameplay , si è assistito , e purtroppo si sta ancora assistendo , ad un neanche tanto graduale , calo di profondità ed innovazione nei giochi.

Le cause son presto dette:

-il videogioco non è piu un'attività di nicchia riservata solo a nerd visti male dai vecchi: è stata una delle industrie dell'intrattenimento piu redditizie del decennio appena passato, alla pari , se non addirittura superiore a quella del cinema.

-questo avvicinarsi delle masse ha portato gli sviluppatori a "semplificare" (spesso a rovinare) gameplay complessi


-Le software house sviluppano il 90% dei giochi principalmente per console (macchine meno complesse e piu statiche a livello hardware, alla portata di tutte le tasche e conoscenze rispetto ai classici pc) fermando di fatto l'evoluzione grafica e tecnica di buona parte dei videogiochi (tant'è che molti non cambiano scheda video da 4 anni).

Ed è così che Duke Nukem Forever , che già di per se era logorato e svantaggiato in partenza da uno sviluppo lungo e bovino , e rimasto per giunta orfano dei suoi creatori (anche se invero buona parte della 3Drealms è stata riassunta dalla Gearbox)
è vittima anch'esso di questo periodo di , chiamiamolo così, grande depressione videoludica che stiamo vivendo.

Duke Nukem Forever è un gioco molto corto , che scimmiotta involontariamente se stesso , è curato male a livello tecnico,troppo auto-citazionistico (fino alla nausea) e sopratutto troppo consolizzato e dozzinale per essere il seguito di un Cult.

Purtroppo non ho molto altro da aggiungere.
Ricordo con nitidezza un me adolescente uscire emozionato da un negozio di videogiochi con una copia scatolata di Duke Nukem 3d tra le sue manine nutellose. Lo ricordo ogni volta che ancora oggi guardo quella stessa scatola: riposta ed esposta in bella vista con orgoglio sulla vetrinetta sopra la mia scrivania.... potremmo fare la stessa cosa della boxed di Duke Nukem Forever?
Non posso credere che questo gioco, così banale e dozzinale, sia il seguito di quel gioco.
Per quanto mi riguarda il vero duke nukem forever è morto e sepolto , insieme alla 3D Realms. Quello uscito nel 2011 per me rimane solo uno stuccoso surrogato, incompleto e rilasciato solo per lucrare sul nome di un personaggio che ha fatto storia in questo ambiente.

Per il resto , ecco la recensione (divisa in 4 parti) del vero Duke Nukem Forever , a cura di DagonCultist di CheDamageTV :

Duke Nukem ForNever Duke Nukem ForNever Reviewed by Luca Lorenzelli on 8/04/2011 Rating: 5
Powered by Blogger.