Recensione del libro Road Trip America di Andrew F. Wood


Il libro in questione è chiaramente particolare rispetto alle classiche guide turistiche a cui tutti noi siamo abituati, perciò anche il suo potenziale acquirente ha 'esigenze' particolari.
Bisogna dire che l'autore mette subito in chiaro alcune cose sin dalla copertina , dal titolo e dalla breve descrizione che accompagna il libro: "La guida degli Stati Uniti fuori dai circuiti classici".
Il libro si rivolge infatti a quel tipo di viaggiatori "on the road" che spostandosi in automobile durante i loro lunghi percorsi tra una meta e l'altra (gli Stati Uniti sono un continente enorme se paragonati alla nostra piccola Italia) vorrebberò fermarsi in luoghi particolari, proprio lì : sulla strada , elemento principe del libro.
Quindi cosa mi aspettavo da questo libro? Mi aspettavo una serie di dritte su posti insoliti da visitare sulla strada , ristoranti particolari\storici , mi aspettavo anche consigli su dove pernottare , magari in Motel classici americani più particolari di altri.
In realtà quella attuata dall'autore Andrew F. Wood in 'anni di viaggio' (così scrive) è più una caccia al Memorabilia , una ricostruzione 'storica' inusuale di molte Trappole Per Turisti (ovvero luoghi insoliti che attirando l'attenzione sulla loro figura insolita , spingevano il viaggiatore occasionale a fare una sosta, dove potevano comprare qualche souvenir stravagante. Alcune di queste strutture lungo strada sono segnalate come inesistenti dal libro stesso (dal momento che il progresso se le è mangiate da anni) e quindi rappresentano di fatto solo un informativa per il turista , e non una possibile deviazione o tappa da mettere in programma nel suo viaggio.
Devo dire però che quello per cui sono rimasto deluso da questo libro non è tanto la qualità e la varietà di contenuti , ma tantopiù la loro pochezza:
il libro è suddiviso in Stati (come correttamente esplicato sul retro della copertina) , ma ciò che non è chiaro è che ad ogni stato è dedicata appena una pagina di libro (due facciate esatte , per l'esattezza) per un totale di appena 120 pagine, tenendo conto del compendio finale.
A questi elementi ci si aggiunge che molto nelle due facciate di ogni Stato è 'mangiato' dalle illustrazioni ed avete già capito che a mio parere 'il gioco non vale la candela'. Vorrei inoltre avvertire i possibili interessati all'acquisto che il libro in questione è scritto principalmente per Americani, anche se , a onor del vero , la lettura è grossomodo comprensibile e a tratti piacevole anche per il lettore Straniero.
In conclusione direi che se state cercando informazioni 'particolari' su locali stravaganti , ristoranti particolari dove mangiare e luoghi da vedere fuori dalle grandi città e le classiche mete turistiche , il miglior posto dove cercare è e rimane Internet.
Se invece siete appassionati di Memorabilia in puro stile Anni 50 e volete dare un'impronta Vintage al vostro viaggio on the road ... state sfogliando il libro giusto.

PhilFree
Recensione del libro Road Trip America di Andrew F. Wood Recensione del libro Road Trip America di Andrew F. Wood Reviewed by Luca Lorenzelli on 3/13/2012 Rating: 5
Powered by Blogger.