recensione Samsung Galaxy Note

Spesso subito dopo avere acquistato questo gioiellino Coreano mi sono imbattuto in parecchie domande da parte dei miei conoscenti che variavano dal "ma come fai a tenerlo in tasca?" al "ma telefona anche??" passando per il "ma quanto pesa?".
Vorrei chiarire subito una cosa a questo riguardo : per le mie esigenze il Samsung Galaxy Note è di dimensioni pressochè PERFETTE.
Mi sta in tasca più che comodamente in quanto è molto sottile , è leggero e portatile ne più ne meno degli altri Smartphone.
Se proprio devo trovare un lato negativo relativo alla sua grandezza posso segnalare che l'utilizzo ad una sola mano , per forza di cose , non è molto comodo (anche se a dire il vero riesco comunque ad utilizzarlo più che discretamente all'abbisogna).
Visto il suo fantastico schermo Super Amoled da 5,3 pollici , la sua fantastica luminosità , il contrasto, la qualità d'immagine , e l'importante risoluzione supportata di 1280x800 (più del mio monitor in ufficio) direi che il dispositivo è un vero must have per chi , come me , utilizza il proprio smartphone per molte ore al giorno e per gli utilizzi più disparati.
Uno schermo di queste dimensioni , senza però l'ingombro di un tablet , da all'utente finale un'esperienza in termini di navigazione web , di applicativi 3D (giochi) e di riproduzione video (fino a 720p in riproduzione) davvero soddisfacente e mai provata prima su nessun altro smartphone.
Ricordo che i primi tempi lo guardavo e lo vedevo grande (ma mai troppo come per alcuni) , ora quando guardo gli altri smartphone mi chiedo come avessi fatto finora con quegli schermi così piccoli.... questo per sottolineare la soggettività nella questione "dimensioni" rispetto all'oggettivo vantaggio di uno schermo più grande.
La sensazione guardando gli altri cellulari è come quella che ho quando guardo un vecchio 24 pollici con tubo catodico dopo essermi abituato ad un 42 pollici LCD.
Nell'utilizzo del sistema operativo non è ne più ne meno che un buon dispositivo Gingerbread (a brevissimo si attente l'aggiornamento ad ICS) , fatta eccezione dell'utilizzo del Pen , che personalmente considero uno strumento piuttosto 'riempitivo'. Il Pen infatti lo utilizzo solo per scattare screenshot (schermate) e magari ritagliarli\sottolinearli in certe parti per poi mandarli a qualcuno e sono dell'idea che la vera innovazione e il vero cuore di questo dispositivo , il vero motivo per cui vi consiglio caldamente l'acquisto è e rimane lo schermo.
Molti di voi penseranno che uno schermo così richieda un utilizzo importante di batteria, e questo è vero.
D'altro canto però la Samsung ha sfruttato la grandezza del dispositivo dotandolo di una batteria a 4500mAh (contro i 1400mAh del mio vecchio HTC Desire HD per fare un esempio).
A fronte di uno schermo di queste dimensioni e prestazioni abbiamo quindi una batteria più grande ... la compensazione di questi due fattori fa si che di fatto l'autonomia del Note sia parificata a quella dei suoi colleghi più piccini iPhone 4s e Nexus.
Da segnalare che con l'ultimo firmware (rilasciato pochi giorni fa) la durata della batteria sembra notevolmente migliorata (anche se non è stato mai rilasciato un changelog a favore di questa mia impressione).
Il dispositivo in se è leggerissimo , senza la batteria sembra di avere in mano un foglio di carta o poco più.
A livello software segnalo che alcune (pochissime) applicazioni e giochi non sono state 'adattate' propriamente alla risoluzione del note e quindi a volte può capitare che ci si ritrovi l'applicazione con una grande cornice nera intorno.. purtroppo però queste sono 'colpe' (se di colpe possiamo parlare ) da attribuire più ai Dev delle App che ai progettatori del Note.
Per tutto il resto il telefono è inarrestabile e la sua potenza di calcolo e velocità ha pochi eguali sul mercato.
Personalmente: il miglior smartphone che abbia mai avuto (precedenti : iPhone 3Gs e HTC Desire HD).
Per chi non ha "paura delle dimensioni" ... un dispositivo di un altro livello.

PhilFree
recensione Samsung Galaxy Note recensione Samsung Galaxy Note Reviewed by Luca Lorenzelli on 3/13/2012 Rating: 5
Powered by Blogger.