The Gallows recensione | un bel film del cappio!

Recensione del film horror The Gallows streaming ita. 
Orrendo ma per fortuna breve e poi la cheerleader bionda merita.


Innanzitutto dobbiamo parlare d'immagine perchè in un mondo di platistica l'immagine è tutto: questo film ha avuto un marketing piuttosto furbesco. 
Un piano pubblicitario che, nel trailer, invoglia e convoglia gli spettatori verso le sale semivuote agostiane, facendo loro intendere di trovarci di fronte ad una nuova e terriifcante saga body count vecchio stile. 
I nomi che la produzione New Line Cinema (la stessa di Nightmare in effetti) riesce a scomodare sono tra i più illustri di questo filone dedicato all'adolescenza sana (quella squartata e che si fa squartare). Nei pochi secondi di trailer vediamo infatti scorrere nomi illustrissimi quali Freddy Krueger, Jason Whoores fin anche a Michael Mayers.
Ad emulare i fasti dei killer seriali e demoniaci tipici degli anni 80  e primi 90 ci hanno provato, con risultati più o meno altalenanti, gli  Scream, i Boogeyman (scarso), Smiley (scarsissimo) e chi più ne ha più ne metta...

Signori e signorI: l'unica cosa salvabile del film
 E adesso chi è Charlie, sto raccomandato?

The Gallows è il classico film che potrebbe terminare in 15 minuti ma che è tenuto in vita artificialmente dalla sua forma. La tecnica è quella ormai abusata a livelli insopportabili (e dire che io ne andavo matto) del mockumentary, ovvero del finto documentario..
Tanto per intenderci: quei film con la camera amatoriale che oscilla ogni due per tre e che ti da il mal di mare dopo dieci minuti.Si quello cominciato con Blair Witch, che ha raggiunto lo stato dell'arte con il primo REC e che è andato a farsi benedire con la sequela dei Paranormal Activity.
Questa forma stilistica già di per se aiuta molto nel lavoro, innanzitutto abbatte i costi di budget (così magari si potrà spendere tutto in trailer fuorvianti ;) ) ed in secondo luogo mette in secondo piano la trama in favore della tensione e della resa scenica.
In più il film ha  ben due registi (, ), ma per fare cagare ne bastava uno, grazie lo stesso ragazzi!
La trama di The Gallows è molto basilare: uno sciame di nerd delle superiori sta organizzando uno spettacolo teatrale (e vi lascio immaginare il titolo) che termina con una impiccagione. Alla precedente messa in scena della suddetta tragedia, nel 1993, c'era scappato il morto: il nostro amico Charlie appunto, finito impiccato  nella scena conclusiva. 

Ooooh \ meo amigo Charlieeeee
Va da se che sulla recita cala un'originalissima maledizione che punta a far riaccadere il fattaccio e va da se che i protagonisti non potevano essere i ragazzini nerd (purtroppo film come I Goonies non li fanno più) ma i soliti palestrati della scuola tutto football e niente cervello. 
Uno di loro, invaghitosi dell'organizzatrice dello spettacolo, decide di partecipare come attore anche se è scarso come la morte, ma siccome ha degli amici che definire dementi è fare un complimento (ho sperato che Ryan morisse presto sin dai primi minuti di film) decidono di mandare in vacca tutto lo spettacoo infiltrandosi nottetempo nella scuola per distruggere il set del palco manco fossero i Sex Pistols, in modo da salvare da una figura di merda l'amico invaghitosi della nerd capa dello spettocolo e al contempo sottolineare la loro innata superiorità rispetto ai nerds (serious business). 
Con queste cruciali tematiche comincia The Gallows, film che ruota intorno alle avventure notture di un idiota con la telecamera (), una finta geek organizzatrice di fallimentari recite scolastiche () , un povero tabbozzo innamorato della  precedente () e di una cheerleder bona come il pane e stupida come la fesa di tacchino () . 
I nomi degli attori sono i nomi dei protagonisti del film, mentre variano i cognomi...Questi cineasti di hollywood hanno sempre più intentiva!
Chiariamoci prima di salutarci: siamo abbondantemente lontani dal peggiore dei Nightmare, dal più sdozzo degli Halloween e dal più inguardabile dei Venerdì 13. 
Sebbene tutta quella poca carne messa al fuoco torni ed il finale tenti pure la 'sopresona' io rimango della mia idea: la cheerleader bionda è l'unica cosa salvabile del film (almeno finche non parla).

PS:
RIBADISCO
 
http://philfree.blogspot.it/2015/01/recensioni-horror.html



The Gallows recensione | un bel film del cappio! The Gallows recensione | un bel film del cappio! Reviewed by Luca Lorenzelli on 8/25/2015 Rating: 5
Powered by Blogger.